Monte Ritornello e Monte Brecciaro | Lazio a piedi

monte ritornello

Un’escursione nel cuore selvaggio dei Monti Reatini con l’anello per il Monte Ritornello e il Monte Brecciaro. Riccardo Hallgass descrive l’itinerario nella guida Lazio a piedi.

I monti Ritornello e Brecciaro non rientrano sicuramente tra le cime più frequentate dei Reatini: la maggior parte degli escursionisti li ignora preferendo le vicine vette dei monti Elefante e Valloni. Questo accade probabilmente perché né il Brecciaro, né il Ritornello raggiungono i fatidici 2000 metri ma anche perché, a uno sguardo frettoloso, possono apparire come due insignificanti vette secondarie.

In realtà rappresentano il lato più selvaggio dei Monti Reatini composto da un mosaico di fitti boschi, ampi panorami e, soprattutto, creste incredibilmente aeree.

monte ritornello

Quello descritto è un percorso molto impegnativo sia per il dislivello sia per l’orientamento, dato che la salita si svolge lungo il sentiero CAI 433 poco o nulla segnato (si consiglia di utilizzare la traccia GPS, vedi pag. 26 del volume). Si tratta quindi di un’escursione molto selettiva, ma l’escursionista in grado di affrontarla ne sarà entusiasta e porterà a casa il ricordo del volto più affascinante dei Monti Reatini.

In caso di neve o ghiaccio il percorso è estremamente pericoloso e non deve assolutamente essere affrontato. È bene tenere a mente che anche in caso di pioggia alcuni tratti diventano scivolosi e molto insidiosi.

Scheda tecnica itinerario per l’anello del Monte Ritornello e Monte Brecciaro

Quote da 650 a 1954 m
Dislivello 1450 m
Tempo 8 ore
Difficoltà EE
Segnaletica bianco-rossa 405, 433
Periodo consigliato da giugno a ottobre
Cartografia Gruppo dei Monti Reatini, CAI Rieti
Con i bambini non adatto

La guida

L’itinerario completo di descrizione dettagliata, mappa, traccia gpx e foto la trovi nella guida Lazio a piedi di G. Albrizio, A. Anfossi, F. Ardito, F. Belisario, R. Hallgass.

lazio a piedi