Le 16 esperienze da non perdere a Londra secondo la guida Frommer’s

Se volete dire di aver visto Londra vi basterà esplorare le meraviglie della scienza, della civiltà e della natura nei musei di fama mondiale, rimpinzarvi negli ottimi ristoranti e restare a bocca aperta di fronte all’incredibile quantità di oro e gioielli nei palazzi reali.
Ma se volete davvero conoscere Londra, eccovi una lista di cose da fare, piccole esperienze capaci di rivelare il vero carattere della città.

  1. Scattare fotografie dal London Eye. Dall’alto di questa ruota panoramica potete ottenere un’inquadratura perfetta dell’ampio paesaggio di Londra. Ogni momento è buono per fare un giro, ma se siete alla ricerca di scatti mozzafiato prenotate un “volo notturno”, quando il sole comincia a tramontare e le luci a illuminare la città.
  2. Fare una crociera all’insegna dell’arte a bordo del battello Tate-to-Tate. I suoi collegamenti tra la Tate Britain e Tate Modern ogni 40 minuti vi permetteranno di alternare la contemplazione di quadri e istallazioni con una rapida occhiata alle maggiori attrazioni sul Tamigi, come il Big Ben e il London Eye. Il battello stesso è un’opera d’arte: la livrea a pois colorati è di Damien Hirst.
  3. Fare il giro dei pub della City, ovvero conoscere i londinesi nel loro habitat naturale. Un salto in un pub tradizionale combina molteplici interessi: la storia (molti pub si trovano in edifici antichi), il cibo, i classici giochi da pub e naturalmente un’ampia scelta di birre e vini da provare (basta sapersi dare un limite).
  4. Apprezzare la buona musica (classica o jazz) alle Late View del Victoria&Albert, che si tengono ogni venerdì sera sotto lo stupefacente lampadario di vetro di Dale Chihuly. Molte delle famose gallerie del museo sono aperte al pubblico e l’atmosfera rilassata – grazie anche all’open bar – rende la visita piacevole e allettante. Prendete un biglietto per una delle lezioni che cominciano alle 19 e concludete la serata con un giro nello shop.
  5. Cenare accanto a una celebrità al Wolseley, e fare finta di niente. Lasciate stare autografi, macchine fotografiche ed espressioni imbambolate in questo ricercato locale di Piccadilly, caratterizzato da buona cucina britannica e clientela VIP. Meglio riservare con largo anticipo (anche a pranzo) e se volete incontrare una star andate nei giorni infrasettimanali e la sera dalle otto in poi.
  6. Stampare un poster della vostra opera preferita alla National Gallery. I computer dell’ala Sainsbury vi permettono di fare un giro virtuale di questo enorme, famosissimo museo pieno zeppo di tesori, ma soprattutto di stampare poster ad alta definizione e in diversi formati di alcuni dei dipinti esposti. Il database contiene più di 2000 opere: divertitevi a scorrerle tutte.
  7. Attraversare il pittoresco Serpentine su un pedalò in una mattina assolata mentre oche e anatre volteggiano sopra le vostre teste. Pare che J. M. Barrie abbia tratto ispirazione dall’isoletta a nord del lago per l’Isola che non c’è di Peter Pan. Portatevi la macchina fotografica. Se non vi va di pedalare, optate per una barca a remi e mettete al lavoro il vostro partner.
  8.  Bere champagne al Vertigo 42, il punto più alto della città. Situato all’ultimo piano della Tower 42, uno dei grattacieli più imponenti di Londra, questo bar offre ai suoi clienti l’opportunità di osservare la città dall’alto, nonché i grattacieli rivali che emergono dallo skyline.
  9. Contrattare sui prezzi al mercato di Portobello Road, sulle bancarelle all’aperto o dentro ai negozietti. Potete ottenere dal 10 al 15% di sconto sul prezzo di partenza, stabilito così proprio in vista della contrattazione. Il giorno principale per l’antiquariato è il sabato: vi divertirete anche solo a percorrere le strade affollate di fannulloni e gente a caccia di affari.
  10. Ascoltare il Big Ben scandire le ore. I rintocchi di mezzanotte del 31 dicembre sono senza dubbio i più suggestivi, tuttavia ogni ora è buona per questo piacevole momento londinese. Big Ben è il nome della campana, anche se quasi tutti lo associano alla torre. Nonostante una crepa renda il suo mi stonato, lo scampanio dell’aria di Handel, Messiah, è diventato il simbolo sonoro di Londra.
  11. A cavallo sulla Rotten Row di Hyde Park e sentirsi come il protagonista di un romanzo inglese del XIX secolo, anche se vi passeranno accanto persone che fanno jogging, in bicicletta o sui pattini. Non c’è modo migliore di immergersi nell’atmosfera del parco più famoso di Londra. Lanciatevi al galoppo se siete cavallerizzi; se invece ancora non lo siete accontentatevi di andare al passo.
  12. Soffermarsi al centro del Tamigi sul Millennium Bridge, che, unendo la Cattedrale di St. Paul su un lato alla Tate Modern sull’altro, fa da ponte anche tra le epoche. Visto da qui il paesaggio urbano è spettacolare, soprattutto all’alba e al tramonto.
  13. Partecipare a uno spettacolo di Shakespeare al Globe Theater da ‘groundling’ (spettatore in piedi di fronte al palcoscenico), come faceva il popolo ai tempi di Shakespeare. Vi potrebbe passare accanto un attore mentre sbraita i suoi versi. È una vera esperienza elisabettiana, senza però sputi e borseggiatori.
  14. Concedersi un afternoon tea al Goring. Questo hotel di lusso impressiona sempre per la sua varietà di sandwich, focaccine con crema Devonshire e torte, il tutto annaffiato da una bella tazza di tè forte. Non fate piani per la cena, non sarete affamati.
  15. Esplorare la vastità del vecchio Impero al British Museum, dove tesori inestimabili acquisiti da ogni parte del mondo – compresa la Stele di Rosetta e i marmi di Elgin – testimoniano il potere che la Gran Bretagna un tempo esercitava sui punti più distanti del globo (ma vi danno anche un’idea di quanto fossero bramosi i suoi esploratori).
  16. Perdersi nel famoso labirinto di siepi di Hampton Court, con i suoi tortuosi sentieri che serpeggiano per 800 metri. Mentre cercate di districarvi dal suo groviglio, notate i diversi stili architettonici che si sono alternati nei secoli in questo magnifico palazzo, residenza di campagna di molti monarchi inglesi tra cui Enrico VIII. Anche il negozio di souvenir merita una visita.

Tower-Bridge

Tantissime altre informazioni e la mappa di Londra le trovi qui. Ricordati di mettere la guida in valigia!

Buon viaggio!