Il Sentiero delle Scalette al Larsèc – Catinaccio

Sentiero delle Scalette

Il Sentiero delle Scalette è un percorso suggestivo e molto frequentato dagli escursionisti per il suo aspetto selvaggio e la bellezza dell’ambiente. Eugenio Cipriani lo descrive nella nuova guida I 50 sentieri più belli delle Dolomiti.

Immaginate che un pasticcere un po’ mattacchione decida di fare una millefoglie. La prepara e la mette in forno. Quando è pronta la estrae e la fa raffreddare. Per errore, ci appoggia sopra il palmo della mano. La pressione esercitata è tale da creare sulla cialda superiore tante piccole fratture.

Per coprire la malefatta, allora, il nostro pasticcere scalda in un pentolino della glassa al cioccolato. Giunta ad ebollizione la toglie dal fuoco e la versa sulla cialda. La glassa si espande su tutta la superficie della torta ma in modo particolare penetra nelle screpolature della cialda approfondendole sino a scavare un solco nei sottostanti strati di crema e pasta sfoglia. Poi il pasticcere se ne va e lascia la torta a raffreddare. Ma qualcuno ne ha sentito l’odore. È il figlio del pasticcere che, senza farsi vedere, apre la porta della cucina e scopre la torta. Sa che non deve mangiarla, ma la golosità è tanta e, per non rovinarla, si limita a sbocconcellare la glassa al cioccolato che, raffreddatasi, si stacca a scaglie con estrema facilità. Rimpinzatosi a dovere, il golosone alla fine si allontana lasciando però dietro di sé una torta in condizioni impresentabili.

Con una metafora culinaria ecco come i Monti Pallidi (la torta millefoglie) ancora in fase di formazione sono stati a volte ricoperti e a volte scavati da immense masse fluide di lava. Il Passo delle Scalette ne è un esempio palese. Ancor più evidente ed estesa è la spaccatura che incide lo Zoccolo del Polenton, ma che offre qualche difficoltà alpinistica.

Con questa gita, invece, non avremo bisogno di arrampicare. Infatti l’anello escursionistico qui proposto, fra i più belli delle Dolomiti, non è difficile ma, ai meno esperti, si suggerisce l’uso dell’imbragatura nel breve tratto attrezzato che porta al Passo delle Scalette. In caso di nuvole basse, attenzione all’orientamento nella parte superiore del percorso!

Dettagli itinerario

Quote da 1950 a 2726 m
Dislivello 800 m
Tempo complessivo 5 ore
Difficoltà EEA
Segnaletica bianco-rossa 583, 583B, 584, 256
Periodo consigliato da luglio a settembre
Punti di appoggio Rifugio Gardeccia, aperto da inizio giugno a inizio ottobre, 43 posti letto, tel. 0462.763152, 335.7432676, www.gardeccia.it. Rifugio Passo Principe, aperto da fine maggio a metà ottobre, 34 posti letto, tel. 0462.764244, 339.4327101, www.rifugiopasso principe.com. Rifugio Vajolet, SAT Trento, aperto da metà giugno a fine settembre, 130 posti letto, tel. 0462.763292, 335.7073258, www. rifugiovajolet.com. Rifugio Paul Preuss, aperto da giugno a ottobre, 10 posti letto, tel. 368.7884968. Rifugio Stella Alpina Spiz Piaz, aperto da giugno a metà ottobre, 50 posti letto, tel. 0462.760349, www.rifugiostella alpinaspizpiaz.com
Cartografia Tabacco foglio 06 Val di Fassa e Dolomiti Fassane

La descrizione dettagliata dell’itinerario completa di mappa e foto è pubblicata nella nuova guida I 50 sentieri più belli delle Dolomiti

sentieri dolomiti