Il sentiero-balcone della Val Veny da Courmayeur

Le Grandes Jorasses dalla Val Veny

La straordinaria bellezza della Val Veny da scoprire con la guida I 50 sentieri più belli della Val d’Aosta di Stefano Ardito e Cesare Re.

Questa escursione lungo la Val Veny, molto panoramica, consente di ammirare due specchi d’acqua molto particolari, il Combal (che può essere un lago o una conca acquitrinosa, a seconda della stagione e delle precipitazioni) e il Lago Chécrouit che, nonostante la presenza di qualche impianto di troppo, è comunque un belvedere eccellente sul Monte Bianco e sul resto del massiccio, incluse le splendide Grandes Jorasses.

Ghiaccio, rocce e nuvole si specchiano nelle sue acque, di un blu intenso. Il lago si trova ai piedi delle falde della Testa d’Arpy e del Mont Brise.

L’itinerario più breve e semplice per raggiungerlo, che inizia dal Piano o dal Col Chécrouit, è molto frequentato dai villeggianti di Courmayeur ed è a sua volta uno dei più panoramici della Valle d’Aosta, con vista che spazia dalla Val Vény sino alle cime del Monte Bianco.
La traversata che inizia dal Lago di Combal offre anche una impressionante vista sulla colata glaciale del Miage, sul lago omonimo che spicca tra ghiaccio e morene, sull’Aiguille des Glaciers, sulle Pyramides Calcaires e sull’Aiguille de Trélatête. Bella anche la zona delle baite dell’Arp Vieille Superiore, che rappresentano l’architettura tradizionale degli alpeggi valdostani. Il tratto a picco sulla forra della Val Vény si svolge su terreno ripido e franoso. In condizioni normali non ci sono difficoltà o pericoli, ma la zona dev’essere evitata a inizio di stagione, quando dei ripidi nevai interrompono il sentiero.

Per chi percorre il Tour du Mont Blanc ed è partito dal versante francese (l’inizio tradizionale è a Les Houches) questa è una tappa di passaggio. Se invece si è partiti dal versante italiano questa è la tappa finale, che precede l’arrivo e il brindisi a Courmayeur. Chi vuole può prolungare l’escursione continuando verso il Mont Chétif con l’itinerario successivo.

Dettagli itinerario

Quote da 1697 a 2365 m
Dislivello 440 m in salita, 250-510 m in discesa
Tempo complessivo3.30-4.15 ore
Difficoltà E
Segnaletica gialla 13, 6 e Tour du Mont Blanc
Periodo consigliato da luglio a settembre
Punti di appoggio  Cabane du Combal, 23 posti letto, aperta da giugno a settembre, 0165.1756421, 339.6938817, www.cabaneducombal.com. Rifugio Maison Vieille, 54 posti letto, aperto da metà giugno a fine settembre, servizio trasporto bagagli fino al rifugio, 337.230979, 328.0584157. www.maisonvieille.com
Cartografia carta IGC 1:25.000 n. 107 Monte Bianco; carta IGN 1:25.000 3531 ET St. Gervais-Mont Blanc

La Cabane du Combal in Val Veny

La guida

La descrizione dettagliata dell’itinerario completa di mappa e foto è pubblicata nella nuova guida I 50 sentieri più belli della Valle d’Aosta