Trekking a Capo Noli: preistoria e grotte nel Finalese

trekking Capo Noli

Nella guida I 50 sentieri più belli della Liguria presentiamo un panoramicissimo e facile itinerario del Finalese con partenza da Varigotti. Si tratta di una bella escursione adatta anche ai bambini e perfetta per queste giornate primaverili.

Trekking Capo Noli

Nella complessa orografia del Ponente ligure, Capo Noli è uno degli elementi più appariscenti. Il promontorio si protende verso il mare decisamente, “buttandosi” nelle acque con rocciose e scoscese pareti come quella spettacolare del Malpasso.

Qui è possibile attraversare uno dei pochi tratti di macchia mediterranea ligure che negli ultimi decenni non sono stati distrutti dal fuoco. I profumi da annusare sono quelli della lavanda, del lentisco, del timo, del rosmarino, del ginepro, del pino marittimo e del leccio, grande dominatore dei versanti che degradano verso il mare.

Preistoria e Grotte

Naturale prolungamento del promontorio verso l’entroterra è l’Altopiano delle Manie, compreso tra Finalpia e Noli, che per la sua conformazione pianeggiante è una rarità in Liguria. Un territorio abitato fin dalla Preistoria come dimostra quanto ritrovato nei siti archeologici della Grotta delle Fate e dell’Arma delle Manie.

Nella prima sono stati ritrovati manufatti del Paleolitico e del Neolitico, insieme a resti di Ursus spelaeus, l’orso delle caverne. Nella seconda, la più grande grotta del Finalese, sono stati rinvenuti reperti archeologici molto importanti per ricostruire le abitudini di vita dell’Uomo di Neanderthal che qui si stanziò circa 100.000 anni fa.

Camminare nella storia

I Romani, invece, evitarono il promontorio e l’Altopiano preferendo passare per la Val Ponci, l’antica Vallis Pontium, dove è conservata la più monumentale testimonianza della viabilità romana in Liguria.

La stretta valle fu attraversata dalla Via Julia Augusta per ridiscendere verso la costa ligure da Magnone, al fine di evitare il difficile passaggio su Capo Noli. I ponti ancora ben visibili ricordano questa importante arteria.

Scheda tecnica itinerario

Quote da 5 a 300 m
Dislivello 500 m
Tempo 5.15 ore
Difficoltà T/E
Segnaletica segnavia FIE
Periodo consigliato tutto l’anno
Cartografia EDM SV5 Val Bormida, Altare…

La guida

L’escursione che proponiamo tocca tutte le aree citate. Si tratta quindi di un grande quadro d’insieme delle principali emergenze storiche e naturalistiche del Finalese.
L’itinerario completo di descrizione dettagliata, foto e mappa è descritto nella guida I 50 sentieri più belli della Liguria

guida-50-sentieri-più-belli-della-liguria