L’anello per il Monte le Senate e Monte Maggio | Umbria a piedi

monte le senate

Panorami mozzafiato dai monti di Gualdo Tadino con l’itinerario descritto nella guida UMBRIA a piedi di Nicola Pezzotta, Luca Marcantonelli e Stefano Properzi, con la collaborazione di Giuseppe Albrizio.

Si parte dal valico tra il Monte Maggio e il Monte Serrasanta, dove termina la Valsorda, d’inverno punto di riferimento importante per sport come lo sci di fondo e in primavera luogo ricco di fioriture con specie anche rare ed endemiche. In questa conca sono adagiati due laghetti naturali di origine carsica nelle cui acque e sponde vivono il tritone crestato italiano e la salamandra pezzata, due specie che segnalano l’alto valore ambientale del territorio, purtroppo sempre più minacciato dalla pressione antropica e dal bestiame al pascolo.

Oltre alla possibilità di ammirare ampi panorami dalle vette, l’escursione è emozionante anche per il passaggio su uno dei due percorsi aerei (Passaiole) che a mezzacosta tagliano i bastioni rocciosi del Monte Le Senate. Ma non sono finite le curiosità offerte da questo itinerario: poco dopo le Passaiole si arriva al bordo superiore della pineta dell’Impero, un bosco piantato durante il fascismo a forma di fascio littorio, e si tocca la Buca della Neve, una cavità utilizzata nel passato come neviera. La neve raccolta in inverno per accumulo naturale e poi pressata, era qui conservata con l’ausilio di copertura di frasche; trasformata in ghiaccio, in estate veniva trasportata a valle con dei carri e venduta per le necessità della città e del suo ospedale.

Si faccia attenzione perché soprattutto in cresta non ci sono segnavia di riferimento: occorre quindi un discreto senso di orientamento. Inoltre si sconsiglia di effettuare l’anello a chi soffre di vertigini per il passaggio esposto sul sentiero della Passaiola Bassa. Attenzione: il segnavia 223 attualmente presente sul terreno verrà sostituito dalla Sezione di Gualdo Tadino del CAI con il segnavia 203.

Scheda tecnica

Quote da 1004 a 1361 m
Dislivello 500 m
Sviluppo 8 km
Tempo 3 ore
Difficoltà E
Segnaletica bianco-rossa 203, SI (Sentiero Italia), E1, CC, 124, 125, assente in alcuni tratti
Periodo consigliato tutto l’anno, da evitare con neve e ghiaccio
Cartografia Monte Giuoco del Pallone, Monte Penna, n. 9, CAI Fabriano, Monti Editore
Con i bambini non adatto

La guida

L’itinerario completo di foto, mappadescrizione dettagliata è nella guida Umbria a piedi di Nicola Pezzotta, Luca Marcantonelli e Stefano Properzi, con la collaborazione di Giuseppe Albrizio.

guida escursioni in Umbria