La Cascata dell’Acquacheta | Emilia Romagna a piedi

cascata dell'acquacheta

Un contrappunto di emozioni: ascoltare lo scroscio della cascata cantata da Dante, incontrare volpi, cervi e caprioli, immergersi nella natura del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. L’itinerario è descritto da Riccardo Raggi nella guida Emilia Romagna a piedi.

La Cascata dell’Acquacheta da San Benedetto in Alpe, sulle tracce di Dante Alighieri

Questa escursione offre degli spunti letterari: permette infatti di ammirare, sia dall’alto, dal cosiddetto “Letto di Dante” (un sasso a sbalzo sulla valle sottostante), sia frontalmente, la famosa Cascata dell’Acquacheta descritta da Dante nel XVI Canto dell’Inferno della Divina Commedia.

Si attraversano ambienti molto diversi tra loro, dai boschi misti di latifoglie (faggi, aceri montani, carpini neri e maggiociondoli con i loro fiori penduli) a prato-pascoli dove è facile incontrare mucche al pascolo o animali selvatici come cervi e caprioli intenti a brucare. Non mancano certo i predatori: il lupo è ospite fisso della zona, come anche volpi e faine. Inoltre sono numerosi i rapaci che sorvolano le praterie in cerca di prede.

Ma in questo itinerario è l’acqua l’elemento protagonista con il salto della Cascata dell’Acquacheta di oltre 90 metri, chiamato “la Caduta”, la Cascata Piccola del Làvane che si getta in una piscina naturale di acqua cristallina, dove è possibile fare anche il bagno, e il Torrente Acquacheta, che offre delle pozze lungo il suo percorso fino al paese di San Benedetto in Alpe dove potersi immergere e rinfrescare.

Il Bivacco Cà del Rospo (sempre aperto) e il Molino dei Romiti (non visitabile) permettono agli escursionisti una piacevole sosta grazie a tavoli e sedili in pietra arenaria posti nei pressi. Nella seconda parte dell’anello si percorre il Sentiero Natura (segnavia 407) allestito con pannelli didattici che permettono di conoscere le particolarità dell’ambiente.

Si tratta di un itinerario per tutti, ben segnato: presenta solo un tratto iniziale con una ripida pendenza che può risultare difficoltoso con fondo bagnato.

Scheda tecnica itinerario per la Cascata dell’Acquacheta

Quote da 503 a 986 m
Dislivello 560 m
Sviluppo 12,3 km
Tempo 4.45 ore
Difficoltà E
Segnaletica bianco-rossa 409, 407 (Sentiero Natura), AVP (Alta Via dei Parchi)
Periodo tutto l’anno, eccetto con neve o ghiaccio
Cartografia Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, n. 20, Monti Editore; Parco Nazionale Foreste Casentinesi, S.E.L.C.A
Con i bambini adatto ai ragazzi dagli 11 anni in su

La guida

L’itinerario completo di descrizione dettagliata, foto, mappa e traccia GPX la trovi nella guida Emilia Romagna a piedi di Daniele Canossini.

escursioni in Emilia Romagna