Corno Grande, Vetta Occidentale (2912 m) | Gran Sasso

L’impegnativo anello che sale alla Vetta Occidentale del Corno Grande del Gran Sasso per il Passo del Cannone e scende per la Val Maone è descritto nella nuova guida Abruzzo a piedi di Giuseppe Albrizio.

La Vetta Occidentale del Corno Grande è la montagna più alta, conosciuta e frequentata di tutto l’Appennino. Nelle belle giornate d’estate lungo i sentieri di entrambi i suoi versanti salgono centinaia di persone, in alcuni giorni anche migliaia. Curioso notare da foto vecchie più di cent’anni come già allora la vetta era gremita di persone, tanto da non esserci spazio per altri escursionisti!

I sentieri sono talmente battuti che ormai sono diventati delle vere autostrade, ma nonostante ciò molti si trovano ugualmente in difficoltà, anche perché nonostante questa descritta sia la più facile via di salita dal versante teramano, non è affatto elementare o banale: è infatti impegnativo il tratto del Passo del Cannone e scomoda e accidentata la traccia che dal passo si inerpica per roccette e brecce fino in vetta.

La fatica sarà comunque ricompensata per la fantastica vista che dalla cima si apre su tutto l’Appennino Centrale e il Mare Adriatico, a volte addirittura fino al Mar Tirreno e alla costa della Croazia.

Attenzione ai sassi! Dalla Sella dei Due Corni al Passo del Cannone e poi nel tratto che dal passo sale in vetta è facile smuovere sassi e farne dei pericolosi proiettili che potrebbero colpire gli altri escursionisti. Invitiamo dunque alla massima prudenza.

Se la cabinovia “La Madonnina” è aperta per la salita dai Prati di Tivo all’Arapietra si risparmiano 1.30 ore e 550 metri di dislivello in salita.

Scheda tecnica itinerario per la Vetta Occidentale Corno Grande del Gran Sasso

Quote da 1450 a 2912 m; da 2007 a 2912 m se la cabinovia è aperta
Dislivello 1460 m in salita, 1650 m in discesa; 912 m in salita, 1650 m in discesa se la cabinovia è aperta
Sviluppo 20 km; 18 km se la cabinovia è aperta
Tempo 8.15 ore; 6.45 ore se la cabinovia è aperta
Difficoltà EE
Segnaletica bianco-rossa 200A, SI (Sentiero Italia), 103, 153, 154, 101, 100D, 102
Periodo da luglio ad ottobre
Cartografia Gran Sasso d’Italia, CAI L’Aquila, D.R.E.AM.
Con i bambini non adatto

La guida

L’itinerario completo di descrizione dettagliata, foto, mappa e traccia GPX la trovi nella guida Abruzzo a piedi di Giuseppe Albrizio.

guida escursioni in abruzzo