Alcantara, il sentiero delle Gurne

fiume Alcantara

Nella guida I 50 sentieri più belli della Sicilia trovate un itinerari facile, breve ma di estremo fascino: il sentiero Le Gurne dell’Alcantara. Lungo il percorso vi attendono i ruderi del castello di Francavilla, gli scavi archeologici, le saje e le gurne.

Il fiume Alcantara, in arabo “Al Qantarah” cioè il Ponte, è una delle attrazioni naturalistiche più importanti di tutta la Sicilia, grazie alle omonime gole di Contrada Larderia. Si trovano nel territorio di Motta Camastra, facilmente raggiungibili percorrendo la SS 185 da Giardini Naxos verso Francavilla di Sicilia. Tutta l’area in cui il fiume scorre incassato su rocce laviche è sotto la tutela del Parco Fluviale ed è interessata da vari itinerari percorribili tutto l’anno.

Il sentiero delle Gurne

Seppur molto breve e di facile fruizione, si sviluppa tra l’abitato di Francavilla e il fiume stesso offrendo, in un breve anello di meno di quattro chilometri, numerosi punti di interesse agli escursionisti.

Unico dislivello è la deviazione facoltativa ai ruderi del Castello Normanno, un viottolo facilmente individuabile, che permetterà di raggiungere il punto più alto di un rilievo isolato, posto al centro della Valle dell’Alcantara nei pressi della confluenza con il fiume San Paolo.

Acque e basalti dell'Alcantara

Le “gurne”

L’attrazione principale del percorso, meta molto frequentata da turisti e scolaresche, rimane quella delle “gurne”. Con questo nome sono chiamate, a livello locale, le marmitte dei giganti, laghetti scavati dall’acqua su un substrato lavico proveniente da colate del vicino vulcanello di Mojo, borgo ai piedi dei Peloritani. Il cono vulcanico è facilmente raggiungibile da Francavilla con una deviazione sulla statale 185 viaggiando in direzione Novara di Sicilia. Il territorio è caratterizzato da estese aree coltivate, soprattutto a vigneti, grazie alla sua notevole fertilità ed all’abbondanza di acqua. Verso la fine del sentiero si trovano i resti del Mulino Ciappa, adibito alla produzione di energia idroelettrica alla fine del XIX secolo, uno dei primi in Italia.

La guida

L’itinerario completo di scheda tecnica, descrizione dettagliata e mappa lo trovi nella guida I 50 sentieri più belli della Sicilia di Carmelo Sgandurra, Eduardo di Trapani e Marilisa Vassallo:

cat_novita_guida-escursioni-50-sentieri-piu-belli-sicilia