A piedi nel Lazio Vol. 3

127 itinerari, escursioni e trekking alla scoperta della natura laziale

di:

 12,40

ISBN 978-88-8177-097-7

Anno 2005

Volume 3

Pagine 288

Formato 11 x 19,5 cm

Collana: Fuori catalogo, Tag:

Laghi vulcanici e fittissimi boschi di querce, forre scavate nel tufo e aspre e solitarie colline. Poi le necropoli etrusche, le antiche strade, i castelli e i borghi d’impronta medievale. Tra il Tirreno e il Tevere, tra la Toscana e Roma, questa guida è dedicata alle escursioni più sorprendenti del Lazio. Se boschi ed alture di Tolfa e della Tuscia conservano degli ampi spazi selvaggi, una rete di piccole ma importanti aree protette salvaguarda la natura alle porte e perfino all’interno di Roma. Arrivata alla terza edizione, il terzo volume di A piedi nel Lazio spiega con 127 itinerari come accostarsi alla natura anche alle porte di Viterbo, Cerveteri, Bolsena, Tuscania, Tarquinia, e degli altri centri d’arte e storia che rendono la Tuscia e il Lazio famosi in Italia e in Europa.
Fin dall’Ottocento, gli appassionati di sentieri sanno che da Tarquinia, Cerveteri, Tolfa e altri centri minori partono bellissime passeggiate alla scoperta della flora, della fauna e degli ambienti naturali. La presenza di decine di aree protette, affiancate da oasi del WWF e della LIPU dimostrano l’importanza ambientale di questa parte nord-occidentale del Lazio.

Indice dei capitoli

  1. Dalla Fiora al Lamone
  2. Le colline di Acquapendente e il Lago di Bolsena
  3. Tra Orvieto, Viterbo e il Tevere
  4. La costa e l’altopiano della Tuscia
  5. I Monti Cimini e il Lago di Vico
  6. I Monti della Tolfa e le colline di Cerveteri
  7. La Valle del Biedano
  8. Intorno al Lago di Bracciano
  9. L’Agro Falisco e la Valle del Treja
  10. Soratte, Tevere, Veio
  11. La natura e i parchi di Roma

Recensioni


Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “A piedi nel Lazio Vol. 3”