Maria Antonietta Lozzi Bonaventura

Maria Antonietta Lozzi Bonaventura

Maria Antonietta Lozzi Bonaventura, esperta di storia dell’arte, dell’ambiente e del territorio, animatrice culturale, ex insegnante di scuola superiore, ha al proprio attivo numerose pubblicazioni dedicate a Roma e al Lazio.
Fra le più recenti pubblicazioni, ricordiamo:
- Guide storico-artistiche degli Uffizi di Firenze, della Città del Vaticano, delle Ville Adriana, d’Este e Gregoriana di Tivoli.
- Abbazie, boschi, castelli, itinerari storico-artistici nella provincia di Roma, in due volumi (1990-1995).

- A piedi per riscoprire Roma, serie di itinerari storico-archeologico-artistici di Roma, uscita in 9 volumi di agile formato negli anni ’90, utilizzata da numerose associazioni culturali, nei corsi di formazione per guide turistiche e da numerose scuole per un’adeguata preparazione delle visite di istruzione.
- Valle dell’Aniene, guida del territorio della X Comunità montana (dicembre 1999).
- Due Quaderni di Area, rispettivamente su “Anzio e Nettuno dalla preistoria al Medioevo” (2002) e “I santuari arcaici del Latium Vetus” (2003).
- Per le vie del Lazio, guida del Lazio lungo le vie consolari in tre volumi, pubblicata nel 2006.
- Nerone e le sue straordinarie dimore a Roma e nei dintorni - La villa marina di Anzio, il Sublaqueum sublacense, la Domus Aurea, in Forma Urbis (marzo 2008).
- Roma Antica. Viaggio nel tempo alla scoperta della città eterna, guida turistica-storico-artistica in 10 itinerari basati su un criterio storico che permettono di ripercorrere il filo del passato e di conoscere davvero la città. È in preparazione anche il secondo volume della serie, dedicato a Roma Cristiana.

Maria Antonietta Lozzi ha curato o partecipato all’organizzazione di importanti convegni, fra i quali: “Nerone, il suo porto e l’archeologia subacquea” (2001, atti pubblicati nel 2003); “Un Parco archeologico marino per la Villa di Nerone” (ottobre 2006, atti in via di pubblicazione), “Subiaco la culla della stampa” (Anno Internazionale del Libro 2006-2007); “Le Carte archeologiche di Anzio e di Nettuno” (dicembre 2007, atti pubblicati nel 2008). Ha inoltre organizzato le prime visite guidate alla Villa Imperiale di Anzio (Villa di Nerone) nel 1997.
Ha tenuto corsi dell’Università Popolare Europea presso i Comuni di Anzio e di Nettuno e corsi di aggiornamento per docenti delle scuole medie e secondarie sulla storia del territorio; fra gli argomenti trattati: “Il territorio, le sue memorie culturali, i suoi beni artistico-ambientali come testimoni della sua storia: le testimonianze archeologiche e monumentali della storia del territorio anziate”; “Abbazie, boschi, castelli nell’Agro Pontino”.